Quando la minaccia entra in casa tua e nel tuo portafoglio

È difficile immaginare che le violenze sessuali possano avvenire in assenza di un incontro tra l’autore e la vittima, ma si verificano quotidianamente, anche all’interno delle mura domestiche, attraverso Internet.

Tutto quello che c’è da sapere sugli abusi sessuali su minori online

L’abuso sessuale su minori è lo sfruttamento di un bambino per scopi sessuali o per il piacere sessuale di una persona che ha una posizione di potere o di autorità sul bambino. La percezione prevalente tra la maggior parte dell’opinione pubblica è che l’aggressione sessuale avvenga in uno spazio fisico, a scuola, per strada, a casa del bambino, quando c’è un contatto fisico tra l’aggressore e il bambino vittima.

Con l’ingresso di Internet nelle nostre vite e in quelle dei nostri figli, gran parte degli abusi sessuali sui minori si è spostata dallo spazio fisico a noi familiare al cyberspazio. Molti molestatori sessuali trovano in internet un’area di azione naturale e conveniente e cercano i bambini mentre si trovano nelle loro case, in un luogo che dovrebbe essere il più sicuro e protetto di tutti.

Come avvengono le aggressioni sessuali su Internet?

Le aggressioni sessuali online possono manifestarsi in due modi principali:

Il primo tipo comprende le aggressioni sessuali che avvengono nel cyberspazio. Tali aggressioni possono manifestarsi con l’invio di immagini o video provocanti e sessuali, con un discorso di contenuto e carattere sessuale e con l’esecuzione di un’attività sessuale che le webcam possono documentare.

I bambini vengono sedotti o costretti a partecipare a tali attività, a inviare immagini rivelatrici di se stessi, a partecipare ad attività sessuali tramite una videocamera o ad avere conversazioni di natura sessuale online. In questo tipo di lesioni, non c’è contatto fisico tra l’abusante e il bambino ferito. Si tratta comunque di una lesione grave che ha serie conseguenze per la sicurezza dei bambini.

Il secondo tipo di vulnerabilità si riferisce alle aggressioni sessuali che avvengono nello spazio fisico ma che trovano spazio in Internet. Ad esempio, quando l’aggressore carica video o foto che documentano la lesione. Questo tipo di vulnerabilità si riferisce anche alle aggressioni sessuali che sono iniziate con un contatto via Internet e si sono spostate nello spazio fisico. In questi casi, l’aggressore usa internet come mezzo efficace per contattare il bambino e poi trasferisce il danno nell’ambiente reale.

Qual è il ruolo della borsa delle criptovalute nella lotta agli abusi online sui minori?

Internet consente agli autori di abusi sessuali di mantenere l’anonimato e di nascondersi dietro una falsa identità virtuale. Questo velo di segretezza e anonimato rende più facile per gli aggressori osare e fare del male ai bambini.

Inoltre, permette a un sistema di pagamento comodamente nascosto nelle criptovalute di fornire i propri servizi a questi predatori attraverso il “Dark web”. Negli ultimi anni, quindi, sono stati raggiunti ampi risultati in termini di sicurezza e responsabilità quando si tratta di criptovalute.

In primo luogo, l’anonimato dell’individuo, un fattore chiave della sfera delle criptovalute, rimane. Tuttavia, il percorso che la moneta compie è molto meno segreto. È qui che entrano in gioco gli strumenti KYT (Know Your Transaction). Già presenti in tutti gli exchange autorizzati, gli strumenti KYT rivelano il percorso della moneta prima che raggiunga l’exchange. Questi strumenti possono anche rivelare il percorso della moneta dopo aver lasciato la borsa. Il percorso mostra l’utilizzo, ma rivela molto di più. Ad esempio, gli exchange di criptovalute possono sapere quanto è stato speso nel “dark web” e cosa. Possono vedere tutti i portafogli che questa moneta ha visitato dal momento del suo utilizzo nella “darknet” e tutte le attività per cui ognuno di questi portafogli è stato utilizzato, e così via. E molto rapidamente si forma una rete di informazioni. Questa intricata rete di prove incriminanti può essere fornita alle autorità competenti per ulteriori indagini. Inoltre, aiuta la borsa di criptovalute a proteggersi dagli autori di reati illegali, negando loro il servizio e, soprattutto, impedendo ai suoi clienti di utilizzare monete “contaminate” e, soprattutto, ai bambini. Infatti, se si nega il servizio, si limita l’accesso dei criminali allo scambio di criptovalute con valuta FIAT. La gamma di opzioni di pagamento per le attività illegali si riduce e l’attività si riduce.

Studi recenti hanno rivelato che la quantità di bitcoin inviata (in USD) dalla darknet agli exchange con requisiti di verifica è scesa da 53 milioni di dollari nel primo trimestre 2019 a 44 milioni di dollari nel primo trimestre 2020. Ciò è dovuto all’aumento dei requisiti KYC/AML presso questi exchange e ai progressi tecnologici nel settore.

In secondo luogo, la borsa delle criptovalute funge da guardiano del regno delle criptovalute. Lo fanno con quella che è comunemente nota come procedura “KYC” (Know Your Client). L’obiettivo della procedura KYC è quello di evitare che le borse di criptovalute vengano utilizzate da elementi criminali per attività come il riciclaggio di denaro e altre attività illegali, tra cui la pedopornografia e la schiavitù. Inoltre, consente alla borsa di comprendere i propri clienti e le loro transazioni finanziarie per servirli meglio e gestire i rischi in modo prudente. Ciò avviene raccogliendo e verificando l’identità del cliente individuale o aziendale che desidera scambiare valuta FIAT con criptovaluta. L’identità del cliente viene verificata su numerosi database di criminali e di interazioni illegali accessibili a livello internazionale. La nazionalità, la residenza, la storia criminale o politica e l’affiliazione del cliente vengono rivelate al dipartimento KYC/AML dell’exchange con la facilità che ci si aspetta ai giorni nostri.

Negando il servizio agli elementi criminali, gli exchange limitano l’accesso e l’uso delle criptovalute. Inoltre, rende più facile per le forze dell’ordine monitorare e arrestare i criminali che cercano di nascondersi nel World Wide Web.

Infine, è per inviare un chiaro messaggio: Bitnomics non sarà compiacente nei confronti di qualsiasi uso attivo delle criptovalute per abusare di innocenti e giovani. Non faciliteremo né tollereremo alcuna azione di questo tipo per danneggiare o facilitare il danneggiamento dei bambini. Inoltre, adotteremo tutte le misure consentite dalla legge per collaborare con le autorità quando ci verranno richieste. ”

Risk disclosure

You agree that you are free to choose whether or not to use the service provided to you by Bitnomics and that you do so at your sole option, discretion and risk. The exchange of digital currency is considered a risky transaction with highly speculative outcomes. Bitnomics does not guarantee any profit from any activity associated with its services.

  • You agree that you are free to choose whether or not to use the service provided to you by Bitnomics and that you do so at your sole option, discretion and risk. You confirm that you understand and agree that the risks associated with the Services are acceptable by you, taking into account your objectives and financial capabilities.
  • You acknowledge that purchasing or selling Cryptocurrency carry significant risk. Prices can fluctuate on any given day. Because of such fluctuations, Cryptocurrency may gain or lose value at any time. Cryptocurrency may be subject to large swings in value and may even become absolutely worthless. Cryptocurrency trading has special risks not generally shared with official currencies, goods or commodities in a market. Unlike most currencies, which are backed by governments or other legal entities, or commodities such as gold or silver, Cryptocurrency is a unique kind of currency, backed by technology and trust. There is no central bank that can take corrective measures to protect the value of Cryptocurrency in a crisis or issue more currency.
  • You should carefully consider if holding digital currency is suitable for you depending on your financial circumstances. Dealing and exchanging in cryptocurrencies involves significant risk. The value of virtual assets / currencies has high volatility (value can increase and decrease significantly in a very short period of time and at any given moment). Such price fluctuations bring uncertainty. The value of a virtual currency and collapse in demand may be influenced by many factors, including irrational (or rational) bubbles, loss of confidence in the currency, changes in software development, government decisions, creation of a competitive currency, technical problems, political or non-political statements, statements of influencers and news and hacker-attacks.
  • Your virtual assets may be lost by losing your password, private key or other security code. Virtual currencies have special risks that are not generally shared with the official currencies, because they are not issued by governments, or with commodities or goods that are tangible or registered in the official registry. Virtual currencies are intangible, decentralized, digital assets, backed by technology and trust. No central bank or other institution can take any measures to protect the value of virtual currency. Virtual currencies are autonomous and largely unregulated system of firms and individuals issuing currencies. The risk of loss in buying, selling or holding virtual assets / currencies can be substantial. You should therefore carefully consider whether exchanging virtual assets is suitable for you in light of your financial condition. Be careful to keep your private keys, passwords, security codes and words for yourself and change them on a regular basis. Bitnomics uses payment providers for transfers of fiat money for rendering exchange services and operating with the fiat money, whereas assisting banks do not, by any means, represent a medium of exchange, transfer, withdrawal, deposit or other transaction in connection to virtual currencies.
  • You acknowledge and agree that Bitnomics does not act as a financial advisor, does not provide investment advice services or guidance, and any communication between you and Bitnomics cannot be considered as an investment advice. Without prejudice to our foregoing obligations, in asking us to enter into any transaction, you represent that you have been solely responsible for making your own independent appraisal and investigations into the risks of the transaction. You represent that you have sufficient knowledge, market sophistication and experience to make your own evaluation of the merits and risks of any transaction and that you received professional advice thereon. We give you no warranty as to the suitability of the Services and assume no fiduciary duty in our relations with you. We may provide information on the price, range, volatility of digital currency and events that have affected the price of digital currency, but this is not considered investment advice and should not be construed as such. Any decision to purchase or sell digital currency is your exclusive decision at your own risk and Bitnomics will not be liable for any loss suffered.
  • To the full extent permitted by the applicable law, you hereby agree to indemnify Bitnomics and its partners against any action, liability, cost, claim, loss, damage, proceeding or expense suffered or incurred if direct or not directly arising from your use of our website, your use of the service or from your violation of our terms and conditions.
  • Bitnomics is not liable for any price fluctuations in Cryptocurrency. In the event of a market disruption, Bitnomics may, at its discretion and in addition to any other right and remedy, suspend the Services. Bitnomics will not be liable for any loss suffered by you resulting from such action. Following any such event, when Services resume, you acknowledge that prevailing market rates may differ significantly from the rates available prior to such event.
  • Internet transmission risks. Client acknowledges that there are risks associated with using the Software and Services including, but not limited to, the failure of hardware, software, and internet connections. Client acknowledges that the Company shall not be responsible for any communication failures, disruptions, errors, distortions or delays client may experience when using the Software and Services, howsoever caused.